LogoROLLERDAY100

Articolo della Tribuna di Treviso: Maratona sui pattini, Treviso regina

 

Maratona sui pattini, Treviso regina   polcasier

di Alessandro Toffoli

 

Domenica 30 marzo è “The roller day”, il giorno dei pattini in linea, che per una giornata intera animeranno Treviso. L’evento sarà curato dalla Polisportiva Casier, in collaborazione con lo Skating Club 90, e si svolgerà sotto l’egida della Federazione italiana hockey e pattinaggio, e dell’Uisp, ente di promozione sportiva di grande tradizione nel pattinaggio. Al via ci sarà anche Crispijn Ariëns, campione mondiale di maratona: sarà l’uomo da battere. «The roller day è una manifestazione che Treviso ha già vissuto» spiega Bruno Sartorato, presidente della Polisportiva Casier e delegato provinciale della federazione di Treviso e Belluno «La lanciammo nel 2002, quando, con il pluricampione italiano e mondiale Luca Antoniel responsabile del pattinaggio, organizzammo la prima pattinata mattutina, partendo da piazzale Burchiellati a Treviso, spostandoci nei paesi vicini, per poi rientrare a Treviso. Il pomeriggio poi, esibizioni di freestyle con atleti provenienti da fuori regioni e anche dall’estero. Con questa formula, la giornata del pattinaggio fu ripetuta per cinque anni, fino al 2006. Dopo un paio d’anni di sospensione, riprendemmo nel 2009, in occasione del ventennale di costituzione del settore pattinaggio, agganciandoci alla Treviso Marathon podistica: per questioni di tempi e spazi, inserendoci in quella imponente manifestazione agonistica, ci limitammo alla gara sulla distanza della maratona e della mezza, senza altri eventi. Ma quest’anno, essendo cambiati il percorso e la sistemazione della zona arrivo, concordemente con l’organizzazione della maratona podistica abbiamo deciso di staccarci da quell’evento». E allora torna il “Roller day”, sempre con lo scopo di promuovere questa disciplina. «Il pattinaggio è uno sport minore, che ha bisogno di visibilità e notorietà anche per le sponsorizzazioni: allargandoci al fitness abbiamo ampliato il nostro ambito di interesse. Per questo abbiamo pensato anche alla mezza maratona e alla family roller marathon di 5km aperta a tutti, e confesso che l’interesse verso quest’ultima è davvero sorprendente, con gente che chiama per chiedere se si può gareggiare con il cane, se il figlio può seguire in bicicletta… verificheremo cammin facendo l’effetto che fa». L’evento agonistico più importante è comunque la maratona. «Nei cinque anni in cui l’abbiamo organizzata in parallelo a quella podistica è stata la maratona più partecipata e di qualità superiore in Italia: ce l’hanno detto tutti, e infatti abbiamo visto in gara tanti campioni anche dall’estero. Con questo biglietto da visita, in questi giorni le iscrizioni stanno arrivando copiose, e penso possiamo arrivare ai 320/340 iscritti degli scorsi anni». Il percorso della maratona (ma anche delle distanze minori, trattandosi di un anello da 5 km), non è una novità. «Nel 1996, con i mondiali a Padova, portammo la gara di maratona proprio a Treviso, e il tracciato di gara fu quello che riproponiamo quest’anno».

La partenza sarà in piazzale Burchiellati. Da qui, i pattinatori imboccheranno Viale III Armata e si dirigeranno verso Porta Carlo Alberto, da dove si immetteranno sull’anello esterno del Put. La gara si svilupperà quindi su un lungo tratto della circonvallazione che delimita il centro storico, percorrendo viale Nino Bixio, viale Cairoli e viale Oberdan. A Porta Calvi è previsto il rientro sull’anello interno alle mura e il ritorno in piazzale Burchiellati, dove sarà collocato anche l’arrivo. Un anello di 5,2 km da percorrere più volte a seconda della lunghezza della gara.

20 marzo 2014

La Tribuna di Treviso ( http://tribunatreviso.gelocal.it/sport/2014/03/20/news/maratona-sui-pattini-treviso-regina-1.8889059 )

Posted by:

admin

Back to Top